Daniela Virgilio ricorda agli elettori la possibilità del voto disgiunto.

Area Attiva è riuscita in pochi mesi ad affermarsi sul territorio di Trapani e di Erice, è nata e sapeva già correre anche grazie ad una accurata utilizzazione dei social network. In Sicilia abbiamo già diverse sedi e ad Erice siamo già riusciti a proporre tre liste per le amministrative del 11 giugno, raccogliendo quasi 1000 firme dei cittadini ericini.

Le tre liste, che vi invito a votare, sono: Area Attiva, Erice Progetto Europa e Giovani per Erice.

Come un fiume in piena, perché a muoversi sono le famiglie deluse e amareggiate dalla mancanza di lavoro, dalle tasse, dalle bollette, a muoversi sono gli imprenditori schiacciati da una politica che non li tutela e che si impadronisce dei pochi guadagni quotidiani, a muoversi sono i commercianti e gli artigiani abbandonati nella periferia della programmazione politica come se fossero marginali al sistema e invece producono e rimangono uno dei nostri assi portanti, a muoversi sono le associazioni, le più piccole, quelle che rappresentando un piccola manciata di voti e non ottengono attenzioni e/o sedi da parte dell’amministrazione, a muoversi sono le partite iva (liberi professionisti, ambulanti, rappresentanti), a muoversi sono i giovani, studenti e non, che si sentono estranei ed inutili nell’indifferenza della loro terra, terra che non vuole neanche le loro braccia.

L’11 giugno rinnoviamo il consiglio comunale e sperimentiamo, per la prima volta ad Erice, la doppia preferenza. Sarà infatti possibile garantire maggiore spazio alle donne votando un uomo e una donna candidati nella medesima lista.

Ma avremo anche un’altra grande opportunità: scegliere con un voto diretto il nostro primo cittadino, il sindaco che ci rappresenterà ovunque, che saprà parlare di noi e presentarci nelle istituzioni e alle fiere, che promuoverà Erice, le sue famiglie, gli imprenditori, i giovani, i professionisti gli agricoltori, le tradizioni, la cultura, la pace e la scienza, in pratica tutte le risorse e le bellezze naturali di Erice.

Una volta eletta, con i miei consiglieri, avremo anche l’opportunità di fruire di finanziamenti europei per creare economia e posti di lavoro, migliorare i servizi e la qualità della vita in tutto il nostro territorio.

Agli elettori che intendono votare per candidati di altre liste, scelti per le loro competenze, senso di responsabilità ed onestà, chiedo di utilizzare la possibilità del voto disgiunto scegliendo me come sindaco per i prossimi 5 anni.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: